Tasti tasti tasti

tasti tasti tasti tasti digitati vorticosamente sembrano poter determinare il corso delle cose ma in realtà non aggiungono informazione se non pochissima eppure la veemenza con cui sono digitati sembra perentoria come si trattasse di vita o morte messaggi infiniti lunghissime sequenze di testo scritto assolutamente inutili quotidianamente vengono scritte e ciascuna dovrebbe portarci più vicini alla meta ma così non è forse anzi sortendo l’effetto opposto di una distrazione per portarci vicini alla concentrazione che tarda sempre ad arrivare beffarda e giù nuovi tasti e nuove parole digitate per colmare di bit un deserto apparente sullo sfondo del quale c’è una tecnologia che non fa risparmiare tempo per andare ad impiegarlo in ciò che bene ci fa stare ma solo per poter premere altri tasti in un angosciante silenzioso pomeriggio d’inverno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...