Positività #2

Non ricordo ieri dove sono arrivato…
solo so che già così ho suscitato almeno un paio di commenti.

E’ bello che una frase come quella di Franco, "Ricorda che ogni giorno devi fare almeno una cosa bella" siano riconosciute e sottolineate dalle persone. Se poi sono persone pure across the ocean o lontane per altri motivi, è ancora più bello. Mettiamoci poi che quando leggo la risposta ascolto Bruce Springsteen e il piatto è servito ! 🙂

Una canzone inizia a prendere quota dentro, la canzone che sempre avrei voluto scrivere ma che non ha mai avuto forma, forse ora potrebbe prenderla, e potrebbe essere la scusa giusta per farsi arrivare una Tele da montare con 2 pickup fighi… la scelta di oggi:
Questo per il ponte…

http://www.seymourduncan.com/products/electric/telecaster/high-output/little_59_for_t/

Questo per il manico:
http://www.seymourduncan.com/products/electric/telecaster/high-output/hot_rails_for_t/

E con questo si va alla positività… alla fine la positività sta nel cercare se stessi e nel trovarsi, nel fare compromessi ma fino ad un certo punto, nello scavare e trovare ciò che ci fa stare bene, nel condividere le cose che ci fanno sentire VIVI, e vegeti, e nel contornarsi di persone con cui sentirsi così – di ‘living dead’ non ne abbiamo bisogno… di persone che vivono per apparire o per trovare un posto in società (cos’è un posto in società, anyways?), non ne abbiamo bisogno. Preferisco passare un paio d’ore con Bruno il Liutaio che mi spiega come fare un capotasto con un osso di ‘poeastro’ piuttosto che parlare dell’ultima figata del noleggio di una Ferrari a Maranello… non so se mi spiego…

Anche se siamo in Italia, anche noi siamo in una ‘Land of Hope and Dreams’, perché siamo vivi, e alla fine le barriere che ci sono tra noi e la felicità sono barriere che ci costruiamo da soli, perché presumiamo cose, o non diciamo veramente quel che vorremmo e come ottenerlo. Certo sempre senza volere la luna… ma anche se volessimo la luna, l’importante sarebbe fare ogni giorno un passetto nella sua direzione.
Penso che la positività sia questa.

Se uno è nato per fare delle cose, non può più di tanto falsare la propria natura.

Oggi se penso alla positività penso alla frase di papà e al fatto che, Franco, hai raccolto fiori sempre, fino a quando hai potuto farlo. E penso che vorrei proprio scriverti. Scrivere di te. Erano secoli che non succedeva, che dentro all’uovo di marmo che ho dentro sento che c’è un qualcosa che becca da dentro e vuole uscire. Si tratta di covarlo ancora un altro poco e di farlo uscire. Ecco l’ideale sarebbe prendere un bell’albero, farne una chitarra e iniziare a trovare gli accordi per te! 🙂

A presto 🙂

L<3
https://www.youtube.com/watch?v=XWOZotnFhLA

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...