Erase – rewind – moltitudini

E’ arrivato in italia SPOTIFY cheffigàta! 🙂 Ieri mi sono iscritto e pare impossibile poter ascoltare tutta la musica che vuoi, a-gratis, mi piace, penso che inizierò a scoprire millemila altri gruppi musicali etc etc…

http://www.spotify.com/it

un tipo di fronte a me sembra massimo cacciari, stessa barba a spazzolone, giacca di lanotta a trama larga, atteggiamento intellettuale, borsa di materiale ignoto rovinata sia dall’uso sia in fabbrica vintage style, libro di ignotissimo autore giapponese. Sì un vero intellettuale. Dall’altra parte c’è+ un signore di aspetto operaio con occhiale in punta di naso che sfoglia un quotidiano. Il corriere. Beh allora è un altro intellettuale 🙂 completa il campo visivo un signore più avanti con gli anni che tiene le dita intrecciate, ha scarponcini da trekking per il ghiaccio, uno sguardo un po’ minaccioso ed imbronciato, non sembra aver dormito bene. che bella la neve, anche se l’altro giorno abbiamo fatto 4 ore di treno per mestre-padova… che belle le email inaspettate, lunedì avevo 5 stelle di oroscopo e chiama questa estera estemporanea – sale un signore che si mette il cappello di pelle finta morbido sul ginocchio come porta-cappello più un altro con una cacioletta in testa e due occhiali proprio a cerchio cerchio che gli conferiscono un’aria da fumetto stupidino – sì chiamata estemporanea, considerato, chissà cosa succede, inviato, silenzio… ora è silenzio. Fa’ finta di nulla e prosegui come niente fosse. not so easy but necessary. ieri niente prove, tutti impegnati per i fatti loro, l’unico che tira le fila alla sera sono io che mando un messaggio a tutti, mai che loro dicano al mattino signori siamo impegnati vabbè … il libro del tipo davanti si intitola ‘kafka sulla spiaggia’ – chissà che cosa super intellettualoide… ho un bel libro di john grisham nuovo l’ex avvocato ETCHUOU e anche il manuale per imparare a suonare la batteria domani cosa faccio venerdì c’è renzi a padova in piazza delle ebe devo telefonare per l’intervento agli occhi finalmente oggi ho rimangiato la mia sbobba di frutta e ho messo anche una cosa nuova la buccia di limone cioè un mezzo limone intero affettato che buono è ancora più buona così perché c’è il frizzico del limone dentro mi dicono che sono troppo prolisso che dopo due righe basta ok no problem io scrivo lo stesso haha stefano tu solo mi capisci vero ma ti rispetto per questo ho tolto o maestro angry bird ah il tipo davanti oltre che intellettualoide è anche chic perché ha l’iphone eh l’ho beccato è un fighetto si vede dalla cuffia pensava di fregarmi haha io lince graffiti alla stazione di vigonza pianiga colelga salito a padova devo prenotare l’intervento alle borse il cielo d’irlanda fiorella mannoia i’m a man without convictions karma chameleon siam in arrivo a dolo tante case basse con la neve sopra alex britti stasera l’amore lo faccio da me scolaro con la cresta anzi universitario bambino con pon pon cestino della spazzatura che da lontano sembra un pirata dei caraibi con il cappello di tre quarti e la sciarpa il controllore fa il gesto di pattinare sul ghiaccetto del marciapieteon the platform white is funny c’è scritto sul giornale attenzione non era il corriere è ‘quotidiano nazionale’ una signora fa spallucce perché il treno è partito e lei l’ha perso è severamente proibito qualcosa che non sono riuscito a leggere in tempo batterie elettriche neve mista a sassi misti a terra misti a sterpi innevati we enter winter once again firefox è andato in malora non carica più telefonata di una giovane donna gentile non ho voglia proprio neanche un pochino voglio cambiare tutto coda verso la rotonda di mira mirao dolo slappo sul tasto dello spazio come faceva mark king sul suo basso sul mi grave tin ton siamo in arrivo a mira mirano the intellectual man apre la borsa ‘freitag’ e cambia musica sull’iphone che però è un 3gs perché lui non è un consumista quindi è out fuori moda zac sic out of order where do ve go now? cha-ka-chu-ku-cha gibson les paul chiama mamma dove vai stasera ha ragione anche lei non si capisce mai niente ci vuole una casa mia ho sonno fatto non tanto tardi ma fatto modificato una canzone running to stand still u2 cielo d’irlanda makkekkazz bella l’ombra delt treno sulla neve che disgna il profilo del manto nevoso così morbido ed irregolare morbid angel ma come si fa ad ascoltare tale cacofonia è uno di quei gruppi che ami od odi ma secondo me se non fossero mai esistiti non ci saremmo persi nulla raphael gualazzi vediamo di ascotlare il suo pezzo forse è uno dei pochi che ha qualcosa da dire gli altri mengoni te prego in arrivo a mestre dai prepariamoci buona giornata oggi proprio non ho voglia torniamo indietro c’è un treno subito certo non mi faccio capire sono contraddittorio contengo MOLTITUDINI!!!
L<3

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Erase – rewind – moltitudini

  1. Massimiliano ha detto:

    Per il ciclo: “Pensieri sparsi”… fantastico sto post Luca! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...