mare

come sotto il mare di conan

emergono sensazioni da sotto il livello di rumore

noise level -40db escono le bollicine di superficie del suono

come pensieri che vengono sopiti

quando troppi processi watchdog vanno in esecuzione al boot del cervello

mentre quando non hai dormito molto

le risorse per fare context switch sono molto inferiori al necessario,

quindi tutti i supervisor processes rischiano la starvation

e i tuoi pensieri vagano liberi per il sistema emozionale

come la schermatura di rame fa affiorare le nuances

così serve un abbassamento del livello del mare nell’anima

di modo che i livelli di emozione

tornino tra le terre emerse.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

HD Upgrade su Macbook Pro (scritto giusto)

Ho acquistato un ST1000LM14, di Seagate, HD 5400rpm con 8GB SSD che fungono da extra cache.
Per prima cosa ho clonato il volume principale usando SuperDuper e il seguente tutorial:
http://www.shirt-pocket.com/SuperDuper/SuperDuperDescription.html
https://www.youtube.com/watch?v=EhC0A2cveZA
L’accento di questa ‘MJ’ di iFixit.com è assolutamente incredibile: chi mi dice da quale parte degli USA viene?
Fatto questo, però, l’HD aveva 2 partizioni:

– EFI (ok, serve x il boot)
– Partizione principale da circa 1TB con tutto il clone;

e basta
invece l’originale ha anche il Recovery HD, FONDAMENTALE anche solo per correggere errori di file system che ahimè accadono più spesso di quanto non si pensi.
Dunque ho fatto così:
Ho creato una terza partizione con GParted Live distibution ( http://gparted.org/download.php ) di taglia 620MB avendo prima ridotto la taglia della partizione grande in modo da ricavare i 620MB alla fine del disco;
poi ho utilizzato CloneZilla ( http://clonezilla.org/downloads.php ) per clonare /dev/sda3 (source) in /dev/sdb3 (destination, su HD nuovo esterno);
a questo punto però, la partizione aggiuntiva di Recovery HD risultava visibile. Il comando
diskutil list
la mostra come di tipo "Apple_HFS".
A quesdto punto ho usato il seguente comando:
sudo asr adjust –target /dev/disk1s3 -settype “Apple_Boot"
Attenzione chiaramente all’indicazione del dispositivo, esser sicuri che sia quella giusta.
Così facendo il volume Recovery HD è risultato hidden.
A questo punto, l’arduo compito continua con la sostituzione fisica degli HD: a questo scopo ho usato il seguente tutorial di iFixit.com:
https://www.ifixit.com/Guide/MacBook+Pro+15-Inch+Unibody+Late+2011+Hard+Drive+Replacement/7513
Risultato finale: amazing! tempi di boot fulminei e generale rapidità di utilizzo! See it for yourself:
https://www.youtube.com/watch?v=kbBP8GtMq-A&list=UU0LfWyl0tpo9IGywh2wn_OQ

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

HD Upgrade su Macbook Pro da 500G a 1TB SSHD

Ho acquistato un ST1000LM14, di Seagate, HD 5400rpm con 8GB SSD che fungono da extra cache. 

Per prima cosa ho clonato il volume principale usando SuperDuper e il seguente tutorial: 

http://www.shirt-pocket.com/SuperDuper/SuperDuperDescription.html

https://www.youtube.com/watch?v=EhC0A2cveZA

L'accento di questa 'MJ' di iFixit.com è assolutamente incredibile: chi mi dice da quale parte degli USA viene? 

Fatto questo, però, l'HD aveva 2 partizioni: 
EFI (ok, serve x il boot)
Partizione principale da circa 1TB con tutto il clone; 
e basta

invece l'originale ha anche il Recovery HD FONDAMENTALE anche solo per correggere errori di file system che ahimè accadono più spesso di quanto non si pensi. 

Dunque ho fatto così: 
Ho creato una terza partizione con GParted Live distibution ( http://gparted.org/download.php ) di taglia 620MB avendo prima ridotto la taglia della partizione grande in modo da ricavare i 620MB alla fine del disco; 
poi ho utilizzato CloneZilla ( http://clonezilla.org/downloads.php ) per clonare /dev/sda3 (source) in /dev/sdb3 (destination, su HD nuovo esterno); 
 a questo punto però, la partizione aggiuntiva di Recovery HD risultava visibile. Il comando 

diskutil list

la mostra come di tipo "Apple_HFS". 
A quesdto punto ho usato il seguente comando: 


sudo asr adjust –target /dev/disk1s3 -settype “Apple_Boot"

Attenzione chiaramente all'indicazione del dispositivo, esser sicuri che sia quella giusta. 

Così facendo il volume Recovery HD è risultato hidden. 

A questo punto, l'arduo compito continua con la sostituzione fisica degli HD: a questo scopo ho usato il seguente tutorial di iFixit.com: 

https://www.ifixit.com/Guide/MacBook+Pro+15-Inch+Unibody+Late+2011+Hard+Drive+Replacement/7513

Risultato finale: amazing! tempi di boot fulminei e generale rapidità di utilizzo! See it for yourself: 

https://www.youtube.com/watch?v=kbBP8GtMq-A&list=UU0LfWyl0tpo9IGywh2wn_OQ


							
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Difficoltà

Questa mattina dalle 9:00 alle 9:30 ho sistemato l’email. Ho schedato mezz’ora su Personal Computer Maintenance.
‘Tsk Tsk Tsk non va bene. Non puoi’.
Ansia
Ansia
Tanta, tanta ansia.
Non so più come controllarla.

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Stallibus

Everything is frozenbut there’s no ice
siamo sempre un po’ fermi
speriamo che succeda qualcosa
Ma Roma è sempre Roma. Bello sarebbe viverla.
Padova è sempre Padova.
Bello sarebbe viverla.
Comunque domani è un altro giorno.
Missione di domani: non impazzire per nulla.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

lyrics

fight them with creativityfight them with creativity

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Stanchezza

Ripetitivitàsempre monotonia
consigli inutili
non ci si muove dallo status quo.
nessun movimento.
Tutto langue fermo.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento